EGHN

IL CASTELLO DI SCHLOSS DYCK
The European Garden Heritage Network

EGHN

L’European Garden Heritage Network e dal 2003 che promuove la cultura del giardino, sottolineandone l’importanza centrale per la politica, la società, il design urbano, il turismo e lo sviluppo economico regionale. Risorse e conoscenze sono state scambiate nell’ambito del progetto INTERREG e sono stati sviluppati programmi e linee guida che garantiranno che la ricchezza di giardini d’Europa sarà protetta e valorizzata attraverso percorsi regionali dei giardini e percorsi tematici europei, strategie di pianificazione innovative, il collegamento in rete dei paesaggi culturali , una migliore accessibilità e nuovi programmi informativi ed educativi. 

Dal 2003 si sono formati contatti e partnership sia a livello professionale che politico e sono stati avviati nuovi progetti di collaborazione che hanno portato l’EGHN a stabilirsi e continuare a crescere come European Garden Network, anche dopo la scadenza dei finanziamenti dell’UE. Il Masterplan EGHN, adottato nel 2009, delinea prospettive future e si è dimostrato un’efficace linea guida orientata all’azione per nuovi concetti e progetti. I dodici percorsi dei giardini regionali e cinque percorsi tematici europei consistono attualmente in circa 150 giardini in Germania, Gran Bretagna, Francia, Paesi Bassi, Belgio, Svezia, Italia e Irlanda. Insieme a 120 paesaggi culturali, vengono presentati su www.eghn.eu e in pubblicazioni a persone interessate alla progettazione e alla cultura del giardino, invitandole a visitarle e a trascorrere periodi più lunghi nelle regioni. Le diverse funzioni e potenzialità dei parchi e dei giardini rimangono al centro dell’EGHN, per cui ciò è accompagnato dal rafforzamento sia del networking interno che dalla partecipazione attiva di tutti i giardini e dei partner.

Nella foto in altro il Castello Schloss Dyck è immerso in un pittoresco giardino all’inglese. Distribuito su quattro isole, il castello con fossato e i cortili antistanti hanno ricevuto il loro aspetto barocco nel XVII secolo. Schloss Dyck è di proprietà dei Principi e Conti di Salm-Reifferscheidt-Dyck da oltre 900 anni. Grazie al sostegno di fondi pubblici, è stato un centro di orientamento internazionale per la progettazione del giardino e la cultura del paesaggio sin dalla fondazione Schloss Dyck (Stiftung Schloss Dyck) nel 1999.

Dopo un attento restauro negli ultimi anni, il parco appare di nuovo come quando fu allestito da Thomas Blaikie all’inizio del XIX secolo in stretta collaborazione con gli allora proprietari del castello. Dopo gli interessanti giardini tematici e modellistici nella zona d’ingresso, viali e sentieri ombrosi nel bosco conducono al castello e alle varie aree storiche del parco.

Gli ampi prati e le dolci colline offrono un luogo ideale per la crescita e lo sviluppo di gruppi di alberi e alberi solitari di oltre 200 anni. Meravigliose esposizioni di fiori sono prodotte dagli ampi prati in aprile e dalle magnifiche azalee e rododendri in maggio. Le divisioni spaziali sulla penisola degli arancieri sono su scala ridotta, con aiuole e giardini di arbusti che formano linee chiare. Nuovi giardini recenti includono un orto e un giardino asiatico.

Photo by Anja Spanjer

Don`t copy text!
X