This site was optimized for desktop or tablet viewing. Mobile devices will have some viewing difficulties, but will retain functionality.

ITINERARI D'ARTE | LISBONA

MAAT - MUSEO D'ARTE ARCHITETTURA E TECNOLOGIA

MAAT è un progetto culturale per la città di Lisbona che si concentra su tre aree: arte, architettura e tecnologia. Il museo da 20 milioni di euro si trova sul fiume Tago (Rio Tejo) a ovest del centro città. è “uno dei nuovi musei più lirici d’Europa”. Stabilisce un collegamento tra il nuovo edificio e la centrale elettrica di Tejo , uno degli esempi più importanti di architettura industriale del Portogallo della prima metà del 20° secolo, e uno dei musei più visitati del paese. Il museo è progettato da Amanda Levete Architects . L’ambizione del MAAT è quella di presentare mostre nazionali e internazionali di artisti, architetti e pensatori contemporanei. Il programma include anche varie prospettive curatoriali sulla collezione d’arte della Fondazione EDP , che riflette argomenti e tendenze attuali.

Il programma del MAAT è stato inaugurato il 30 giugno 2016 con quattro mostre tenute negli spazi rinnovati dell’edificio della centrale elettrica di Tejo. Il 5 ottobre dello stesso anno il nuovo edificio viene aperto al pubblico con un’opera di grandi dimensioni dell’artista francese Dominique Gonzalez-Foerster , creata appositamente per questo spazio. Si tratta di un progetto pensato per tutti i tipi di pubblico, di tutte le età, che vanta un programma educativo di attività multidisciplinari su arte, architettura e tecnologia, tutte iniziative che incoraggiano il pensiero creativo e nuove modalità di acquisizione e sviluppo della conoscenza. Il 6 maggio 2018 il museo ha ospitato l’ evento “Blue Carpet” dell’Eurovision , dove tutti i concorrenti e le loro delegazioni vengono presentati davanti alla stampa, ai fan e al pubblico. La cerimonia ufficiale di apertura del concorso 2018, che si svolgerà presso il vicino Museo dell’Elettricità .

ITINERARI NATURALISTICI | AÇORES

Vicino all’Oceano, nell’estremo sud-ovest dell’isola di S. Miguel – Azzorre, si trova Ferraria. Integrata nel Monumento Naturale Regionale di Pico das Camarinhas e Ponta da Ferraria, quest’area di protezione della natura presenta varie strutture di origine vulcanica, di grande valore paesaggistico e scientifico. Questo evento geologico è anteriore alla popolazione dell’isola di S. Miguel ed è stato originato da un’eruzione stromboliana, che ha costruito un cono di scorie che ha causato un drenaggio di lava. La lava è scesa dalla scogliera e una piattaforma lavica è stata creata in riva al mare. L’ingresso di questa corrente lavica in mare provocò un’esplosione freatica che creò una struttura vulcanica di forma conica, sormontata da un cratere. Non era un comune cratere, perché non aveva un camino vulcanico dalla cui profondità sarebbe venuto il magma. Questo cratere è scientificamente designato pseudocrate ed è considerato per la sua singolarità e bellezza un Geomonumento da preservare.

error: Alert: Content selection is disabled!!