TAKAYAMA JINYA | TAKAYAMA

Itinerari Storici Giapponesi

Il Takayama Jin’ya (高山陣屋) è un jin’ya del periodo Edo sopravvissuto che servì come quartier generale del governo per la provincia di Hida sotto lo shogunato Tokugawa del Giappone dal 1692 al 1871. Si trova in quella che oggi è Hachiken-machi della città di Takayama nella prefettura di Gifu . È protetto come sito storico nazionale dal 1929.

Dopo la battaglia di Sekigahara e l’istituzione dello shogunato Tokugawa, la provincia di Hida fu assegnata da Tokugawa Ieyasu a Kanamori Nagachika , che divenne daimyō del dominio Hida-Takayama di 38.000 koku e che costruì il castello di Takayama . Il clan Kanamori fu trasferito al dominio di Kaminoyama nella provincia di Dewa nel 1692. Poiché Hida era ricca di risorse (oro, argento e rame, nonché il suo famoso legname), l’intera provincia fu successivamente mantenuta come territorio tenryō direttamente sotto il controllo dello shogun. Il castello di Takayama fu distrutto; tuttavia, lo shimoyashikialla base del castello fu modificato per fungere da daikansho , o residenza/ufficio combinato dell’amministratore nominato dallo shōgun per la provincia. Nel 1777, dopo il mandato dell’11° Hida daikan , l’incarico fu elevato a quello di gundai , e fu incaricato anche della gestione del territorio diretto dello shogunato nelle province di Mino , Echizen ed Etchū . Un totale di 25 uomini ha ricoperto questo incarico nel corso dei suoi 177 anni.

Dopo la Riforma Meiji , l’edificio fu utilizzato come filiale di Takayama della “Prefettura di Chikuma” (poi Prefettura di Gifu). Nel 1929, anche dopo la sua designazione a monumento storico, continuò ad essere adibito a uffici pubblici o prefettizi da alcuni enti pubblici fino al 1969.

L’edificio principale dei jin’ya fu ricostruito nel 1725 e nel 1816 e fu rinnovato nel 1871. La parte settentrionale dell’edificio fu trasferita nel 1876 per essere utilizzata come filiale Hida dell’ufficio della prefettura di Gifu, ma il resto dell’edificio rimane essenzialmente come per la sua ricostruzione del 1816.

I magazzini di terracotta , originariamente costruiti nel castello di Takayama, furono trasferiti nella loro posizione attuale nel 1695. I tetti degli edifici sono ricoperti in diversi stili (ad es. noshi-buki , kokera-buki e ishiokinagakure-buki ), ma tutti di questi metodi utilizzano scandole di legno. Si pensa che ciò sia dovuto al fatto che la regione di Hida riceve molta neve ed era un centro di produzione di legname, e rispetto alle tegole in argilla , che erano facilmente usurate dal ghiaccio e dalla neve, i materiali in legno erano più facilmente disponibili . Nel 1883 uno di questi magazzini fu distrutto per fare spazio all’ufficio del procuratore della città di Takayama.

La filiale di Takayama del tribunale distrettuale di Gifu ha continuato a utilizzare il jin’ya fino al 1969. Nel 1996, l’edificio è stato completamente restaurato sulla base di un disegno del 1830 al costo di due miliardi di yen. Essendo l’unico edificio rimasto nel suo genere, Takayama Jin’ya è un’attrazione turistica e contiene un museo con informazioni sulla storia dell’edificio all’interno. Un mercato contadino che si tiene ogni mattina davanti a Takayama Jin’ya.

Don`t copy text!